sabato 28 luglio 2012

Il primo mese non si scorda mai...

Facendo un sondaggio tra le ragazze che ho seguito in questi anni e considerando la mia esperienza sono arrivata a questa conclusione: IL PRIMO MESE DOPO IL PARTO è il vero "mese di delirio"!!!


Ovviamente tutto inizia con il "baby blues", poi ci sono i primi scatti di crescita con annesse nottate in bianco, i capezzoli che fanno male, la gente che ti chiede "allora, com'è andata?" obbligandoti a raccontare il tuo parto migliaia di volte e chi dispensa consigli non richiesti...sembra di essere in un incubo!!!...ma piano piano ci si rissolleva,il fatidico "primo mese" finisce, si vede la luce in fondo al tunnel e tutto torna alla normalità!!...

E voi? che "primo mese" avete passato?vi lascio con questa domanda weekend per raccontarci la vostra esperienza!!! Buona Domanica a tutte!!

3 commenti:

angela mammasuperabile ha detto...

mezzo mese l'ho passato in ospedale causa gestosi post-parto, poi una settimana di immotivata febbre a 39°... della quarta settimana ho ricordi vaghi ma mia madre mi ha aiutato supportandomi 24/7

Isabella ha detto...

I primi giorni d'ospedale Fede era un angelo.. non sembrava neanche figlio mio!! Poi il suo caratterino a casa è venuto fuori: una cozzetta!! All'inizio stavo direttamente in pigiama visto che non riuscivo molto ad uscire di casa!! Adesso ha 11 mesi, lo allatto ancora, non tantissimo, ma lo allatto e.. è ancora una cozzetta!! però ora riesco a mettere altre cose oltre il pigiama! Comunque (e lo dico da ostetrica e mamma) serve molto ma molto più supporto per le mamme che allattano, soprattutto i primi mesi: magari dei gruppi di sostegno dove poter parlare con altre mamme, perchè tante preoccupazioni, tante domande che magari ci vergognamo a fare così emergerebbero spontaneamente! E anche per avere farsi compagnia e conoscere altre mamme con bimbi più o meno di pari età..

Loredana Lo Monaco ha detto...

Anch'io ho passato il primo mese in pigiama... tra tante difficoltà e con la minaccia del latte artificiale sempre dietro l'angolo (mio marito era preoccupato per il primo scatto di crescita, pensava non avessi più latte e non voleva sentire ragioni) ce l'abbiamo fatta io e la mia bambina a vedere la luce in fondo al tunnel. E' vero: serve sostegno, ma sostegno informato e scientificamente fondato... di credenze popolari, pregiudizi e luoghi comuni si può fare tranquillamente a meno e anche di chi si reputa esperto, senza aver mai allattato in vita sua!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...