STORIE DI LATTE

Ovviamente non poteva mancare nel mio blog una rubrica dove raccontare le vostre esperienze di allattamento...è importante condividere per aiutare le altre mamme e quando dico "condividere" intendo sia esperienze positive che negative!..tutto è importante!...
Per quanto mi riguarda devo dire che è andato tutto abbastanza "da manuale"...Fabio mi è stato messo subito sulla pancia, ma purtroppo non me l'hanno lasciato più di una ventina di minuti (ahimè, prassi ospedaliera!)...comunque, quando me l'hanno dato dopo il bagnetto, si è subito attaccato in posizione prona (proprio pancia a pancia) ed è stata un'emozione fantastica...certo, i primi giorni faceva un pò male quando dava "il morso" al capezzolo, ma era sopportabile!
Posizione Prona
Era in camera con me 24h su 24 e lo attaccavo a richiesta...tutte e tre le notti in ospedale le ha passate attaccate al seno (decisamente stancante), ma è veramente servito, perchè la domenica mattina avevo già il latte e il mio cucciolo alla dimissione era calato solo di poco!...ha sempre mangiato un sacco e ancora adesso che ha 4 mesi mangia circa ogni 2 ore (di notte per fortuna dorme!!!)...ha fatto i suoi SCATTI DI CRESCITA, le sue giornate "NO" e ho imparato a prendere ogni giorno così come viene, perchè c'è solo una cosa certa: con i bambini non ci sono regole fisse!!!

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao daria, io fin dall'inizio ho sempre attacatto il mio piccolo a richiesta, per i due primi mesi si attacava ogni ora-due ore pure di notte. decisamente stancante ma cresceva benissimo e mentre allattavo mi riposavo. poi per distanziare un po' le poppate lo portavo nel marsupio, aveva tanto bisogno di essere in contatto con me. e io riuscivo a sbrigare qualche faccenda domestica.
Mi hanno criticata in tanti sul fatto che il mio piccolo stesse sempre attacato a me, dicevano che non si sarebbe mai staccato da me, che non avrebbe accettato la presenza di estranei.poi fino a 5 mesi ha sempre e solo dormito nel lettone (senno' non dormivamo mai)
Invece ho fatto le cose con calma, e ora è un bambino di 11 mesi che sorride con tutti e lo posso lasciare con qualsiasi persona. E ti diro' a imparato ad'addormentarsi da solo da un giorno all'altro.

Pero' a 6 mesi ho smesso di allattarlo, perché erano 2 settimane che piangeva di continuo, non dormiva proprio piu'. era clato un po' troppo di peso. Io ero esausta, dopo sei mesi che non dormivo molto, nessuno che mi dava una mano ho deciso di prendere il latte artificiale. e li' Andrea ha iniiato a dormire, e poco a poco ha smesso di chiedermi il seno(io glielo proponevo ma lui rifiutava)

Ma terro' sempre un bellissimo ricordo di questi 6 mesi d'allattamento!!!!

Vorrei finire questo post scrivendo che i piccoli hanno bisogno del contatto della mamma e non è vero che se li allattiamo non si stacheranno mai! Ho sentito troppe cavolate e oggi sono orgogliosa di dimostrare che queste persone avevano torto!

Daria ha detto...

Ciao Jonna!!!ti ringrazio tanto per avere condiviso la tua esperienza!

Sono estremamente daccordo con te...i bambini sono come dei piccoli scimpanzè e la loro natura sarebbe quella di stare sempre a contatto con la loro mamma, almeno fino a quando non si sentono pronti a staccarsene,ogni bambino con i suoi tempi! per questo sono una sostenitrice del "portare i piccoli"...nella fascia, nel mei tai, nel marsupio!
Sei stata bravissima a non cedere alle pressioni delle persone che ti erano accanto, perchè nessuno conosce il proprio bambino come la sua mamma...tu sai cos'è meglio per lui!
Nell'allattamento, sai, ci sono tanti fattori che influiscono e probabilmente, come hai detto tu, il fatto di essere molto stanca e senza aiuti ha fatto la sua parte...comunque non importa...6 mesi sono un ottimo risultato!

Anonimo ha detto...

ciao sono Alessandra,per tutte le mamme che pensano di non avere il latte: non e' vero!!!! tutte abbiamo il latte!!!!! basta essere informate e tenere duro......io a 2 mesi ho smesso di allattare Andrea perche' non avevo piu' latte: e te credo.......la pediatra mi aveva fatto dare l'aggiunta ed io ero stressatissima.....un giro su internet per informarmi e con l'aiuto dell'ostetrica per l'allattamento e tanta, ma dic...o tanta informazione ho riniziato a riattaccare Andrea , certo non con pochi sacrifici, ed ora a 4 anni eccolo qui' che gode beato della sua tetta!!!!! ricordate fatevi aiutare da chi ha piu' esperienza di voi essere seguite da chi sa' come funziona l'allattamento puo' salvare il vostro!!!!! logicamente dovete volerlo.......io l'ho desiderato cosi' tanto che ci sono riuscita!!! anche io metto a disposizione delle mamme che hanno bisogno la mia esperienza........in bocca al lupo e buon allattamento e........BRAVA DARIA HAI FATTO PROPRIO UNA BELLISSIMA COSA FACENDO QUESTA PAGINA E IL BLOG!!!!!!!

Anonimo ha detto...

....e mi raccomando non fatevi influenzare da altre persone che probabilmente non sono informate a dovere e potrebbero uscirsene fuori con frasi del tipo:ma dagli l'artificiale!!! io al mio gliel'ho dato e mica e morto!!!! poi la categoria peggiore è la mamma,la suocera,che non hanno mai allattato.....quelle si' che si sentono piu' furbe e in diritto di dirtie stressarti su cosa fare o non fare.....parlate e accettate consigli solo e sottolineo solo da una persona esperta in allattamento......non vi fate confodere da tutte le cretinate che vi possono arrivare alle orecchie da persone che non sanno nemmeno di cosa stanno parlando.....VE LO DICO PER ESPERIENZA! ALESSANDRA

Anonimo ha detto...

Ciao Daria, sono Serena come ti avevo promesso appena rientrata dalle ferie eccomi qua a vedere un pò il tuo bellissimo blog e raccontarvi la mia esperienza!!!sono mamma di Emma che fra un mese esatto compierà due anni ma che fino ad un mese fa ho allattato come diresti te " a richiesta", perchè come "tutti" anzi "troppi" mi dicevano si ormai è grandicella ma era ed è tuttora innamorata del mio "pitto" come lo chiama lei!!!Sai che pur non essendo più allattata mi bacia il seno in continuazione....mi fa una tenerezza!!!era così bello allattare ti dirò che a differenza di come dicono "ero stanca" "non ce la facevo più" a me invece manca e a leggere questo blog mi manca ancora di più!!! Comunque per raccontarvi la mia esperienza....fin dall'inizio per me è sempre stato tutto naturale, ho sempre fatto tutto quello che mi sentivo di fare e tutto quello che la mia piccola mi chiedeva fin dalla prima notte in cui è nata, quando ricordo in ospedale dicevo ma poverina io la attacco ma da qui non esce niente!!!poi piano piano tutto è andato per il meglio...fino a sei mesi Emma è stata allattata solo con il mio latte poi è iniziato lo svezzamento con le varie pappine ma basta dirvi che solo una settimana fa ha iniziato a bere il latte nel biberon per farvi capire un pò di lei e del suo rapporto con il latte materno!!!

martina ha detto...

Ciao Daria, io sono mamma di un bimbo di quasi 9 mesi che allatto ancora a richiesta giorno e notte (la notte dorme con noi nel lettone così riposiamo tutti). Il mio non è stato un percorso semplicissimo, uscita dall'ospedale tutti mi dicevano (compreso il pediatra) che dovevo allattare ad orario, che dovevo insegnargli a dormire da solo, a prendere il ciuccio ecc... il mio cucciolo però non ne ha mai voluto sapere di queste regole e me lo ha fatto capire con tutte le sue forze, non si arrende facilmente! Insomma ad un certo punto mi sono lasciata andare e per istinto ho ascoltato e risposto ai suoi bisogni, ho letto tanti libri che mi hanno aperto gli occhi ed ho scoperto un mondo. Oggi ho la consapevolezza che ho scelto la strada più giusta per il mio bambino, faticosissima ma la migliore per lui e per me. il problema fondamentale è che la nostra società si rifiuta di seguire i ritmi della natura e di prestare attenzione al singolo, per questo mi scontro ogni volta con pregiudizi e critiche varie.... ma vado avanti e penso che allatterò finchè lui lo vorrà perchè è il dono e l'eredità più importante che gli posso lasciare.....

Daria ha detto...

Brava Martina!purtroppo ci sono ancora molte persone (soprattutto pediatri) che gestiscono l'allattamento in maniera retrograda!per questo è importante "parlarne" e diffondere la cultura dell'allattamento che si è persa negli anni!...tu hai fatto la cosa più importante che non smetterò mai di ripetere alle "mie" donne...HAI SEGUITO L'ISTINTO!!!una volta, quando non c'erano teorie, le donne erano meno informate ma sicuramente molto più istintive e funzionava tutto meglio!ora ci sono troppe voci nel coro quando una donna partorisce che purtroppo rischiano di confonderci!...i bambini non nascono con un "libretto di istruzioni" per cui è fondamentale che ogni mamma impari a conoscere il proprio cucciolo ( e per questo basta stare con lui 24 ore su 24!) e a soddisfare i suoi bisogni!continua così e vedrai che tutto andrà per il meglio! :)

Anonimo ha detto...

Ciao, ti ho trovata "seguendo" il post di goccedaria sul concorso dell'allattamento a cui, ovviamente, parteciperò! L'istinto ........ è l'unica ARMA che abbiamo CONTRO tutti gli altri che sono fuori dalla coppia mamma-bambino, e dobbiamo imparare ad affinarlo al meglio perchè è uno dei mezzi che la natura ci ha dato per giorie del percorso più difficile del mondo .... la MATERNITA'!! Da quando sono rimasta incinta ho iniziato un percorso di ricerca e quindi di crescita, tanti libri mi hanno aiutato, ora mi sento abbastanza forte e sicura delle mie scelte, seppure non facili, ma le MIE, quelle che mi permettono di allattare a richiesta e dovunque il mio piccolino di due anni, di dormire insieme, di lasciare la sorella a scuola sorridente e felice in una baraonda di bambini frignanti, di mangiare con loro e COME loro. Il mio è un grazie indiretto a tanti autori, il mio merito è solo quello di averli letti: da Gonzales a Piermarini,da Sears a Honneger-Fresco, da Jul a Hunt, da Weber a Balsamo ma ovviamente la lista è infinta............
L'allattamento io lo vivo come un atto d'amore, ma un atto d'amore di una reciprocità così unica e forte che mi riempie sempre tanto il cuore!C'è un episodio in particolare ma temo sia troppo lungo e mi sono dilungata già troppo.............
Ciao
Francesca mamma di N. di 3 1/2aa e O. di 2aa felicemente dipendente dal su "tittì mio"

Valentina ha detto...

Cara Daria, complimenti per il tuo blog!Finalmete riesco a condividere con voi la mia bellisima ma tormentata esperienza di allattameno. Vittorio a breve compirà 18 mesi.Il giorno dela nascita mi è stato messo sul petto per circa 1 ora è stata un'emozione fortissima.Il mio problema principale è stato il capezzolo piatto, mi hanno consigliato subito di utilizzare il paracapezzolo così da facilitare il bimbo ad attaccarsi, l'ho utilizzato per due mesi, ma Vittorio non cresceva bene aumentava di 1 etto a settimana. La pediatra mi ha consilgiato di utilizzare il tiralatte per verificare la quantità di latte prodotto, il latte c'era!Buttato via i paracapezzoli il bimbo ha iniziato a crescere regoralmente.In pratica mi capitava che il latte fuoriuscisse durante la suzione precludendo la crescita.
Il mio bellissimo cucciolo richide ancora il latte materno, alle 5 di mattina quando si sveglia, lo recupero dal suo lettino e con il suo ditino indica il mio seno.Tutti mi dicono che sarebbe ora di staccarlo definitivamente..

Daria ha detto...

Ciao Vale!grazie per aver condiviso la tua esperienza!!...sei stata bravissima a non demordere ed ora non ti devi fare condizionare!purtroppo "L'ALLATTAMENTO PROLUNGATO" cioè oltre l'anno di vita, è ancora poco compreso, soprattutto dalle "vecchie" generazioni!tu e Vittorio potete continuare questa favolosa esperienza fino a quando vorrete...di solito arriva un momento nel quale il bambino non richiede più il seno senza traumi o tagedie e ognuno ha i suoi tempi.Pensa che le indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sono di continuare l'allattamento al seno fino ai 2 anni ed oltre!!!Per cui vai avanti così e goditi questo periodo!
Baci, Daria

PS: colgo l'occasione per ringraziare anche Serena e Francesca per i loro racconti!!!

L. ha detto...

Ciao! Ma che bel blog! Io ho allattato il mio bambino fino a due anni e 2 mesi, ho aspettato e rispettato le sue esigenze (ed un po' anche le mie). Ho raccontato le mia esperienza nel mio blog qui
http://mammadisem.blogspot.com/2011/07/allattamento-maturo.html
e qui
http://mammadisem.blogspot.com/2011/09/pratiche-di-stettamento.html
Se vi va venitemi a trovare, intanto vi lascio un piccolo passo del mio post e poi non mancherò di partecipare al bellissimo giveaway "noi allattiamo dappertutto"

Allattare un bimbo grande che parla è veramente uno spasso . . . detta lui le regole, dove mi devo sedere e da quale tatta iniziare! Quando decide che è il momento mi prende per mano, ovunque siamo, e mi dice mamma, tatta, duta qui (mamma, tatta, seduta qui). Se poi dico di no, perchè non ci sono le condizioni adatte, inizia ad insistere dicendo e dai, tatta mamma, fino ad arrivare a dirmi che sono butta! Decide da quale tatta iniziare dicendo tetta pima (questa prima). Si fa la sua bella ciucciatina e poi si stacca e mi dice dudi tetta, atta (chiudi questa, l'altra) e se siamo sdraiati sul letto, mentre io eseguo il suo ordine di chiudere da una parte ed aprire dall'altra, lui mi circumnaviga e si sistema per benino dalla parte opposta!
E poi si sperimentano tante posizioni di allattamento diverse rispetto a quelle classiche . . . per esempio c'è quella in piedi che è fenomenale!

Daria ha detto...

GRazie Luisa!troppo carino il tuo post!!! :)

Laura ha detto...

Ciao, bello il tuo blog, peccato non ci fosse quando è nata la Pupa, mi avresti aiutato tu ad essere perseverante come, per fortuna sono stata! Mia figlia nelle prime settimane di vita faceva molta fatica a crescere e ho dovuto cambiare tre pediatri per trovarne uno che riuscisse veramente ad aiutarmi e a seguirmi nella strada dell'allattamento. Comunque la verità è che la strada x perseverare l'ho trovata da sola, aprendo il computer e cercando un aiuto fino ad arrivare al sito della Lega Latte. Ho contattato una consulente che con una gentilezza infinita ha ascoltato le mie paure al telefono e poi mi è venuta a trovare x capire se ci poteva essere qualcosa di sbagliato nel modo in cui l'attaccavo. Lei è stata l'unica ad accorgersi che la Pupa aveva il frenulo corto ed è stata l'unica a capire e a dirmi che una volta avviato bene l'allattamento questo sarebbe proseguito a lungo e infatti eccomi qui a scriverti con la Pupa (2anni e 3 mesi) attaccata alla titti. Adesso la testa mi dice che dovrei smettere più che altro perchè vorrei un altro figlio ma nessuna delle due riesce a staccarsi...magari su questo punto ti chiederò un aiuto anche perchè adesso che ti ho trovata continuerò a seguirti!

Daria ha detto...

Grazie Laura di aver condiviso con noi la tua esperienza!il cuore mi si riempe di gioia quando sento storie come la tua!!!in reltà non ci sono controindicazioni ad allattare in grvidanza per cui se non "vi sentite ancora pronte"non ti preoccupare e vedrai che il momento giusto arriverà!!!
In bocca al lupo per tutto.

Laura ha detto...

Grazie x avermi risposto, in realtà dovrei smettere x rimanere incinta xchè ho qualche problema con l'ovulazione e l'ovaio micropolicistico....quindi x iniziare una cura dovrei x forza smettere, ma come hai giustamente detto tu non credo che nessuna delle due sia completamente pronta...

Anonimo ha detto...

Ciao Mamme
vi ho trovate perchè sempre alla ricerca di conferme che l'allattamento prolungato è una cosa positiva visto che tutti continuano a ripetermi che è ora di smettere. Mia figlia il mese prossimo farà 2 anni e "pretende" ancora il "lattino" la notte, la mattina appena sveglia, e tutte le volte che siamo insieme o quando torno a casa la sera dopo averla lasciata con nonni e zie per quasi dieci ore. E' ovvio che cerco di darle delle regole, di farle capire che in alcuni momenti non è il caso, ma per noi va bene così ho provato a smettere ma poi ho capito che io ero la prima a non VOLER smettere per cui vado avanti fin quando ce la faccio. Per ora le sto dicendo che a Natale il latte potrebbe servire per altri bambini poveri e dovremmo donarlo.. lei mi sembra ragionevole..proviamo. Volevo condividere con voi questa esperienza e soprattutto avere la conferma che non è sbagliato continuare ad allattare. Grazie. Marina

Lara ha detto...

Marina fai sl quello che tu ritieni giusto...guarda che molte parlano per invidia perché nn hanno voluto allattare...nn e' una passeggiata farsi venire la montata e proseguire...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...